E’ questione di contegno. E di dosa-charme sfasciato.

Io credevo che gli atteggiamenti giusti da avere nelle varie circostanze normali, che sono solite presentarsi nella normale esistenza quotidiana di una persona nella norma, mi fossero sommariamente chiari. Intendiamoci, non parliamo di situazioni straordinarie, come scendere gli scalini dell’Ariston, sfilare sul red carpet, riportare la pace in Medio Oriente, pronunciare un discorso per il Nobel, salvare un bambino caduto in un tombino. Perchè no, in quei casi decisamente non saprei cosa fare e finirei col girare in tondo come una gattara schizofrenica, interrogando i miei gatti su quale sia la mossa giusta. E una volta ottenuta risposta, non saprei ancora cosa fare.
In realtà, tendo a non saper gestire molte situazioni, quando sono sotto stress combino guai e quando sono circondata da gente che non mi piace e non mi trovo a mio agio, sono sileziosa come una tomba, poi tiro fuori un libro dalla borsa, generalmente, e tutti mi guardano male, ecco quindi che torno a  sentirmi perfettamente a mio agio.
Se vogliamo cavillare, poi, non affronto ciò che richiede una qualcerta dose di charme, col dovuto charme, il quale viene invece investito in altre attività che di charme non ne richiederebbero punto. Ho il dosa-charme sfaciato, va bene? Ma a parte questo, il resto degli altri naturali comportamenti socio-umani, li ho ben chiari, ognuno al proprio posto, ognuno nella graticola del comportamento più consono alla data situazione.
Così credevo, almeno.
Invece pare che no, no, non è così.

Oggi per esempio, mi sono ritrovata con questa ragazza con cui eravamo solite scambiarci una fitta corrispondenza epistolare (mail, ma “epistolare” fa più scena), scomparsa da qualche mese, che non è in realtà scomparsa e basta, ma pare si sia resa protagonista di quel mezzuccio in voga negli ultimi anni, ovvero quello di bloccare una persona, da facebook, o sul cellulare o che so io, e togliersi ogni pensiero relativo, che i pensieri fanno male alla mente e all’anima. Un po’ come Ponzio Pilato: un modo tutto new age di lavarsi le mani.
Pare, dicevo, che questa ragazza mi abbia bloccata e impedito così ogni possibilità di contatto. Il punto, in questo caso, è che non c’era nessuna ragione per farlo! Nel senso che non eravamo amiche fraterne, ci sentivamo da anni, ma ci sono stati momenti in cui questa corrispondenza era venuta meno per un po’,  per poi riprendersi, non eravamo proprio pappa e ciccia, ecco.
C’era un certo tipo di amicizia e anche un certo affetto e io aspettavo che mi contattasse, addirittura sono arrivata a preoccuparmi che le fosse successo qualcosa, una stupida con tutti i crismi sono, proprio! Io non avevo neanche pensato alla possibilità che potesse aver fatto una cosa del genere, perchè non la ritenevo tipo da usare questi mezzucci e perchè francamente la situazione non lo richiedeve minimamente. Poi una mia amica che mi ha detto: “Ma guarda che se risulta così il suo account è perchè t’ha bloccata“. E’ andata a controllare lei ed effettivamente è così.
E io mi chiedo che cosa può spingere una persona adulta e non una dodicenne/sedicenne, a comportarsi così. Sono andata a pensare che potessi in qualche modo averla offesa, osteggiata, annoiata, ma davvero non so come avrei potuto farlo. Anzi il suo ultimo messaggio era stato “Va’, torno a casa, ceno e poi ti rispondo alla lettera tua di ieri, che è meglio“, perchè mi aveva raccontato di una pessima giornata. Figurati se andavo a pensare che mi avesse bloccata! Un’unica ragione plausibile a spingerla a fare una cosa del genere ci sarebbe, ma è talmente stupida, talmente patetica, talmente ridicola, che mi rifiuto anche solo di considerarla e scriverla qui.
Cosa ho fatto, quindi?
Le ho mandato una mail tramite l’account di questa amica, ma non per ricontattarla, solo per salutarla e dirle che mi spiace se l’ho offesa in qualche modo, che non era certo mia intenzione, che non ho comunque niente contro di lei e le auguro ogni bene e che anche se mi dispiace, va bene, non proverò a contattarla più e ciao bella ciao.
Ma non ho la pretesa che questo fosse il comportamento corretto, per carità! Quel che serve qui è contegno, signori. E il contegno giusto in questo caso sapete qual è?
Fotternese.
Hai avuto la fortuna di stabilire una relazione un tantinino più profonda di quelle che hai con la Compagnia del muretto? Alzati domani mattina e interrompila, così, senza ragione, da un momento all’altro, relazioni profonde, pfffffff che ti servono? Mangiati un pacco di patatine e sei apposto.
Hai un amico con cui giochi a freccette da anni e gli vuoi tanto bene perchè nessuno sa rendere il gioco delle freccette bello quanto ti capita quando sei con lui? Decidi che non ti piacciono le freccette e molla anche l’amico già che ci sei, che tanto puoi giocare all’allegro hippo hippo, vuoi che non trovi un amico nuovo di zecca che giochi all’allegro hippo hippo con te? Non conta con chi giochi, conta che giochi.
Sei innamorata davvero di qualcuno, ma le cose sono complicate come è di regola in amore? Non cercare di lottare per lui, no, mica vuoi essere una che lotta, no?! Chi te lo fa fare, quando puoi mollare tutto e scegliere quell’altro che ti capita a tiro? Che poi magari quello che lasci andare potrebbe essere il grande amore della tua vita, ma non lo vivrai mai perchè lottare no, no, non è il contegno giusto.

Forse un giorno capirò cosa le persone si aspettano da me, forse. Fino ad allora persevererò nel contegno sbagliato e continuerò a farmi male.
Soprattutto di Venerdì 17, perchè oggi è venerdì 17, che mi pare una notizia fondamentale, quindi in qualche modo dovevo ficcarla in questo post. Ed ecco che l’ho ficcata.

Annunci

60 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Martina
    Mag 17, 2013 @ 16:45:15

    gioca come ti viene…tanto qualcuno a cui non va bene come giochi lo trovi sempre…NdB Baci

    Rispondi

  2. alexiel80
    Mag 17, 2013 @ 17:15:34

    Sai che è (imho ovviamente)? è una questione di percezione e così quello che tu puoi percepire come un legame più o meno profondo stabile o che merita chiarimenti per altri è poco più che la chiacchiera con il tizio del treno che non so come si chiama ma ci parlo ogni giorno. E’ una bella fregatura ma sono arrivata alla conclusioni che sparizioni e affini son dovute a questo e al fatto che si da peso diverso alle stesse chiacchiere (esempio) per esempio io ci metto un botto a confidarmi e per me è logico pensare che se mi racconti i fatti tuoi è perchè ti fidi invece magari lo fai a prescindere senza dare troppo peso alla confidenza in se. Discorso un po’ tanto disarticolato ma è venerdì e sono stanca morta quindi interpreta 😀

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 17, 2013 @ 17:21:06

      Ma sì, una ragione sicuramente è quella della dievrsa percezione delle cose e delle relazioni Ale, ma non è sempre così, certe volte è tuitto molto definito e sottolineato e nonostante ciò si creano questi situazioni che francamente mi fannoc adere le mani nel genere umano, perchè passi che gli idioti facciano gli idioti e vivano da idioti, ma se anche le persone decenti fanno gli idioti, qualcosa decisamente non va….

      Rispondi

      • alexiel80
        Mag 17, 2013 @ 17:22:44

        ohhh guarda son pienamente d’accordo (sai un’amica storica che nel giro di un anno diventa meno che una conoscente ti convince della cosa…) ma le persone cambiano e così i loro interessi. Triste, duro ma è così e non hanno le palle di dirlo chiaramente ma semplicemente cambiano strada

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 17:26:41

        Non capisco, propio non capisco, non parlo di questo caso particolare, ma in altri casi, davvero non capisco perchè la gente debba preferire i comportamenti astrusi, indifferenti, debba rompere le cose belle, debbe generare tristezza e odio e indifferenza e indifferenza e oindifferenza quando potrebbe avere qualcosa di meglio? non lo capisco…

      • alexiel80
        Mag 17, 2013 @ 17:30:19

        Semplice: non gli importa di rompere qualcosa che non conta poi molto, che nn vale per loro poi tanto, non gli importa di generare tristezza odio o interferenza…

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 18:12:48

        Non gli importa. E che si vive a fare se non ti importa di niente? e non è vero che poi ti importa di altre persone che prima ti importava anche di quelle che ora non ti importa quindi ti riempi di gente che ti riempia le roe e poi le sostituisci?

      • alexiel80
        Mag 17, 2013 @ 18:29:09

        ma nn puoi sapere se è un comportamento standard o ci sono persone cui tengono in maniera fissa. e poi magari per alcuni l’elemento personale ha importanza relativa e va bene l’amicizia stagionale per così dire

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 18:48:16

        La verità è proprio questa. ANhce se è squallida e abbassa l’umanità di un bel po’ di tacche nella scala evolutiva: “va bene l’amicizia stagionale”, c’hai proprio preso,. Mi spiace dirlo ma alla fine una deve aprire gli occhi, vuoi o non vuoi, anche se fanno i virtuosi e i “diversi” alla fine sono tutti così.

  3. in fondo al cuore
    Mag 17, 2013 @ 17:52:09

    Come dico sempre il mondo è vario….ma spesso avariato, purtroppo c’è tanta superficialità ha ragione la tua amica Alexiel….tu hai dei valori tra cui il rispetto e ti comporti di conseguenza, altri parlano e si confidano oggi…ma domani non gli vai più a genio e tanti saluti…..che vuoi farci? L’importante è che non ti fissi che sei tu sbagliata perchè non è così…..quelli sbagliati sono gli altri!

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 17, 2013 @ 18:14:23

      Comincio ad aprire gli occhi e a capire che davvero sono sbagliati gli altri e nonio, e io mi considero sbagliat/mi considerano sbagliata dalla nascita.
      Solo che sono stanca di avere a che fare con persone così, più cerco di scegleire persone migliori o che si professano tali, più sono delusa da loro

      Rispondi

      • in fondo al cuore
        Mag 17, 2013 @ 18:23:41

        ….lo sò, non è facile…..l’unico sistema è quello di verificare bene prima di attaccarsi a qualcuno e dargli amicizia……

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 18:46:36

        Ma uno si affezione, insomma si stabilisce o meno un legame col passare del tempo e delle cose che succedon, anche il + coglione della terra può stabilirlo, se non si stabilisce amen ma se si stabilisce, anche il + coglione della terra di cui sopra perchè diavolo dovrebbe romperlo senza ragione? Coglione sì fesso no.

      • in fondo al cuore
        Mag 17, 2013 @ 18:49:16

        perchè per loro non vale niente……tutto qui

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 18:56:58

        E’ una cosa tremendamente triste giungere a questa conclusione 😦

      • in fondo al cuore
        Mag 17, 2013 @ 18:59:09

        e lo so…..ma lasciatelo dire da chi ha preso parecchie fregature…..è così, quindi occhio!….è brutto dover stare sulla difensiva ma è questione di sopravvivenza, in questo mondo soprattutto….

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 19:01:15

        Sì hai ragione, anche io ne ho rpese molte ma ultimamente sono state abbastanza devastanti e la cosa brutta sai qual è? che non riesco a lasciarmeli ancora alle spalle, gli volevo davvero davvero bene, non così, alla riempiemoci un po’ la giornata, ma proprio bene. Per questoi tui dico “peccato”, cose così non capitano spesso e l’hanno voluto chiudere e rovinare per forza…

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 19:02:28

        Guarda per quando hai tempo da perdere, ne parlo qui, il tipo in questione è Zeta https://webcamaccesa.wordpress.com/2013/05/04/passi-indietro-e-zeta/

      • in fondo al cuore
        Mag 17, 2013 @ 19:22:18

        ho letto…..non c’è giustificazione a una cosa del genere…..l’unica è che, purtroppo, c’è gente che si diverte con i sentimenti altrui…..e quando si accorge che l’altra parte s’è attaccata troppo….scappa.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 17, 2013 @ 19:24:19

        Non lo so. Lo avrei di tutti di tutto il mondo, tranne di lui, credimi, continuo a voglergli bene e mi manca, ma spero davvero davvero davvero di dimenticarlo per sempre. Grazie per aver letto e per il tuo parere, visto che hai avuto (purtroppo) tante esperienze di questo tipo, forse mi capoisci più di chiunque altro…

      • in fondo al cuore
        Mag 17, 2013 @ 19:33:37

        no di questo tipo per fortuna no, per le mie si trattava solo di amicizia (da parte mia) e non dall’altra parte….

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 07:05:26

        Che mi sembra una spiegazione risolutiva…. non so se posso prenderla in considerazione nei miei casi, perchè in molti mi avevano detto/manifestato il contrario…

  4. stelioeffrena
    Mag 17, 2013 @ 19:06:43

    C’è sempre qualcuno che dà di matto, purtroppo. Guarda la mia poesia “Sotto il segno delle Rune” e vedi come il cortocircuito neurale per alcuni è sempre dietro l’angolo…

    Bello l’esempio della gattara 😉

    Rispondi

  5. Mohawk
    Mag 17, 2013 @ 20:06:23

    Ecco, io sono proprio uno di quelli che non lotta mai… 😦

    Rispondi

  6. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mag 17, 2013 @ 21:55:47

    posso dire che ti sei comportata bene a scriverle ancora una volta…
    ora sta al buon senso , al rispetto o all’educazione di questa ragazza la risposta…
    Che dirit? sono cose che capitano dall’oggi al domani…
    come se un’amicizia di colpo viene cancellata… fine.
    Chissà i veri motivi? forse noia o nuovi interessi…
    ma, arrivare a bloccare su fb… senza motivazioni valide è assurdo…
    Comunque, forza e coraggio che la vita ha tante cose in serbo per te.
    Notte bella

    Rispondi

  7. lajulz
    Mag 18, 2013 @ 08:52:10

    Mah… Non saprei.
    Io probabilmente non le avrei scritto, ma così è come gioco io e, in queste cose, non esistono regole comportamentali.
    Chissà se ti risponderà.

    Rispondi

    • lajulz
      Mag 18, 2013 @ 08:57:41

      Tra () io penso di aver messo un sacco di restrizioni in sto periodo su fb ù.ù
      Detesto gli “amici” che si fanno gli affaracci tuoi online e poi non ti cagano nella vita reale.

      Rispondi

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 09:21:10

        Facebook funziona così tanto sai perchè? Perchè consente il narcisismo, la diffusione di una vita fittizia e la possobilità di farsi i cazzi altrui. La maggior parte della gente lo usa così, poco da fare. E’ un meccanismo tanto ridicolo qanto affascinante. Io ormai lo usco per teneermi inc ontatto con un pugno di persone, ma non esiste amicizia l’ha sopra. Se un amico ti vuole ti chiama, ti cerca, il resto sono solo manifestazioni inutili e fasulle.

    • Calipso la Liberidea
      Mag 18, 2013 @ 09:18:17

      No, non credo risponderà e no, non ci sono regole di comportamento, ma davvero in situazioni di questo tipo non riesco a chiudere come niente fosse.

      Rispondi

  8. Caterina Vetrano
    Mag 18, 2013 @ 10:56:01

    le persone dotate di “sensibilità” come sei tu… hanno la capacità in alcuni momenti della vita di attirare a se il nero degli altri. Gli altri di un’apparente bellezza hanno la sfacciataggine genetica di “nutrirsi di quello che di buono si ha come esseri sensibili” credimi sono coscenti di questo lo fanno, hanno bisogno di pulirsi, di riemergere dal loro stesso nero. Queste persone non si staccano mai dal filo conduttore…che si cra tra i “sensibili e loro” è un modo per restare legati… il silenzio, lo sparire, il bloccare senza spiegare almeno una ragione. non sono scemi, ma furbi Hanno sempre bisogno di persone positive, sensibili perchè nel tempo risprofondano nel loro stesso nero. La chiarezza porta o all’unione di due anime o al distacco… Calipso… sta a te quando accadrà… e riaccadrà con chi attualmente ha chiuso ogni tipo di comunicazione con te (credimi) capire cosa è meglio per TE non per l’altra. “gli empatici hanno il dono di aiutare inconsciamente gli altri, di svuotarsi e di restare alla fine soli senza un perchè”… :o)

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 18, 2013 @ 13:26:05

      Non avevo pensato a questa spiegazione, che effettivamente potrebbe essere quella azzeccata. Anche se magari non in questa situazione precipua. Anzi forse sì, forse l’avevo posta in altri termini: in altri casi mi è sovvenuto che semplicemtne io avessi esaurito per loro ciò che a loro di me servisse. Che potesse anche essere soo qualcuno con cui riempire il tempo, o una confidente ina ttesa di qualcosa di meglio. Potrebbe essere anche la tua versione, non lo so… certo sarebbe una cosa ben grama, ma non meno grama che chiudere così. Ci penso e mi guarda meglio intorno, grazie per i consigli 😉

      Rispondi

      • Caterina Vetrano
        Mag 18, 2013 @ 13:30:54

        Calipso… tutto quello che hai scritto adesso… l’ho pensato rimurginato nella mia ultima esperienza affettiva…. finita con un clik.. nessun altro rumore… ho pensato… mi sono arrovellata e attorcigliata nelle mie spine… mi sono trovata una risposta che è quella che ti ho inviato… non potrò ammettere mai di aver potuto essere alla fine una “situazione di comodo” questo sarebbe molto sminuitivo per la Mia persona e penso per tutti… Non si “usano” le persone…:O)

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 13:34:03

        No non si usano, perchè questo è, anche se poi tirano fuori tante altre pseudo giustificazioni per attenuare le cose. La verità sai qual è? Per me e forse anche per te? Che probabilmente non erano le persone che dicevano die ssere e che noi credevamo fossero. Forse se riesco a capire questo, qualcuno che mi manca molto non mi mancherà più…

      • Caterina Vetrano
        Mag 18, 2013 @ 13:42:25

        vedo che hai capito… non siamo noi quelle “sbagliate” semplicemente alcune persone non vanno bene per noi. ci ho messo 4 anni di dolore, frustazioni, riprese e ricadute…ma l’ho capito! la cosa triste sai quale è? che l’altro veste abiti non suoi ma alla fine deve spogliarsi perchè non gli appartengono. mentre li porta risulta goffo e trasandato… sforziamoci per cambiare non per … per l’altro ma per NOI stesse … se accade è perchè semplicemente e’ parte di noi che emerge dal nostro intimo…dal nostro io.. La natura si adatta non cambia. pensa al fatto che l’uomo per sua comudità riesce a cambiare il percorso di un fiume… cosa accade quando la sua natura quella originaria si sveglia?

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 13:47:19

        E’ bellos apere che c’è la possibilità di prendere una nuova strada, di investuire di nuova forza qualcosa e anche di trovare magari persone più adatte a se stessi. Che magari poi non riesci, che magari pooi sbagli, che magari poi non accade, ma sapere che puoi farlo, è bello 😉

      • Caterina Vetrano
        Mag 18, 2013 @ 13:52:49

        Calipso… nulla ti impedisce di farlo se non te stessa. Scusa la crudezza di queste parole…. “se vuoi seguire il gregge accomodati ma non ti lamentare” la diversità rende Unici, esclusivi, rari…. hai le potenzialità, lo vedo da come scrivi e ti muovi… vuoi continuare a seguire il gregge piangendo? :o) scusa….. mi spiace ma se IO ci sono riuscita… e accetto gli incubi che riaffiorano nei miei sogni dal passato recente vuol solo dire che IO sto uscendo da dentro di me e mi sto facendo strada nel mondo per come sono non per come dovrei essere….

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 14:05:58

        Ma no in realtà io il gregge nn l’ho mai seguito, ed èa cnhe una delle ragioni per cui sono in questa situazione di isolamento dalle mie parti, perchè nei paesino non hai molta scelta o ti adegui o sei fuori. E no non voglio adeguarmi anche perchè non posso adeguarmi, non dipende da me quel che sono ormai, sono questa e posso farci ben poco. Devo solo imparare a essere felcie così o meglio dovrebbe succedermiq ualcosa che mi aiuti a esserlo prima o poi. Lo spero…

      • Caterina Vetrano
        Mag 18, 2013 @ 14:15:48

        mi sono espressa male… intendevo il gregge che hai nella testa…. anche se non segui quello terreno… tu lo segui in testa… lo crei tu… ti ti freni tu vai avanti… e come se non volessi accettarti ne fuori nel mondo (perchè altri non te lo permettono) ne dentro di ten ( perchè alla fine pensi come quelli fuori) leggerai mille parole, ascolterai mille consigli… non servono. ne qui ne fuori, tutto deve partire da TE.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 19, 2013 @ 07:58:30

        Ho visto giusto un film stanotte, che pare riprendere questa tua filosofia e applicarla e i risultati sono evidenti. C’è un verbo solo per raggiungere quello stato di cose: fregarsene. Se in imparo a farlo te lo faccio sapere 😉

      • Caterina Vetrano
        Mag 19, 2013 @ 08:43:40

        ci si convive… Giorno calipso… :o) ora vedo di capire che film hai visto…:o)

      • Calipso la Liberidea
        Mag 19, 2013 @ 09:31:47

        ahahaha te lo dico: “La dura verità” che sto in fissa coi fil di Gerard Butler e le tue parole mi hanno ricordato la protagonista del film Katherine Heigl, e stanotte l’ho rivisto 😉

      • Caterina Vetrano
        Mag 19, 2013 @ 09:54:06

        Romantico… il film… il voler ottenere… Ma ti sei accorta seguendolo… che c’è sempre la Terza Possibilità… ? talmente presa ad ottenere l’uomo che ama… ma il Dottore… … qualcun altro a lei vicino… dipende da chi è cieco dentro e non vede altro di quel che VUOLE SOLO vedere… riappropriarsi della vista…. la cecità risquista la luce… :o)

      • Calipso la Liberidea
        Mag 19, 2013 @ 10:06:50

        Per questo so che con Odisseo sono su una strada sana, proprio per quello che hai detto tu! Non era niente di definito, lui non è come io mi aspetto un uomo e anche se ha delle qualità che adoro in un uoo e che sono anche mie, in lui si rimescolano al punto da renderlo completamente unico e assolutamente imperfetto ma lineare, non so spiegarti meglio, quindi speravo che fosse la persona giusta per questo ma ora non lo so più

  9. valentina*
    Mag 18, 2013 @ 13:09:50

    è una tizia inutile. eliminala tu 😉

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 18, 2013 @ 13:21:42

      Netta e decisa come sempre… No be’ l’ho scritto, non ho proprio niente contro di lei, e mi ha sempre fatto piacere sentirla, ma ormai è la chiusa la questione non la sentirò più credo, se mi ha bloccata certo non so mette a rispondere alla mail, no? Gesti che denotano due tipi di personalità diverse immagino.

      Rispondi

    • Caterina Vetrano
      Mag 18, 2013 @ 14:01:32

      Personami Valentina,,, l’inutile o l’utile significa dare importanza comunque…. quella non va considerata… va tenuta nel nulla, Ma ve lo ricordate cosa rispose Ulisse al Ciclope? “quando ti chiederanno chi è stato a ridurti cieco tu di loro che il mio nome era nessuno… il Mio nome è Nessuno. :o)

      Rispondi

      • Calipso la Liberidea
        Mag 18, 2013 @ 14:07:05

        Io non elimino le persone con cui condivido qualcosa, ma propio nel senso che non sono a prescindere mie amiche e basta se non mi interessano. Quindi per questo non è un atteggiamento mio…

  10. Caterina Vetrano
    Mag 18, 2013 @ 14:18:39

    eliminare è una cosa, non considerare è altra cosa…

    Rispondi

  11. Luana
    Mag 20, 2013 @ 13:32:12

    So esattamente come ti senti. penso che avrei agito nel tuo stesso modo. ma ogni giorno che passa, realizzo che la gente va avanti, fa quel che vuole e non si da noie per chi si lascia alle spalle. quale che sia il rapporto che si era stretti, tutto diventa ricordo e nient’altro

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 21, 2013 @ 06:49:44

      Stavolta proprio non me l’aspettavo, Lu, da questa ragazza non me l’aspettavo, ma forse lo si dice ogni volta che succede, giusto? Ho difficoltà anche io a capire perchè si fprediligono certe scelte, certi comportamenti ambigui e negativi quando sarebbe così semplice e meno dilaniante farne agire con linearità, almeno linearità…

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: