“Vedremo se mi sei mancata”

Facciamo il punto della situazione con Odisseo.
Questo mi sono detta ieri, tutta bella arzilla, che avere una meta precisa come lo stage e il colloquio di domani per definirlo, mi rende meno appesa a un filo di ragnatela, quindi meno propensa alla depressione e alla malinconia becera. Ecco quindi che a fine serata ero di nuovo depressa e assalita dalla malinconia becera.
Ho una teoria carina e supportata da esperimenti, su comel’Universo tenda a ristabilire sempre un certo equilibrio, magari un giorno la illustro.

Dopo il suo fatidico “Ti amo“, seguito a un tiro di schioppo dall’altrettando fatidico “Ti amo al 70%“, il rapporto tra me e Odisseo, ha attraversato la burrasca, la quasi totale rottura, la tragedia che ne consegue e ora si è accomodato in una sorta di chiacchiericcio morbido e sereno con fini esplicitamante conoscitivi, ma privo di qualsivoglia allusione, “flirtamento” o tenerezza spicciola tra noi. Siccome io non lo amo al 70%, ma lo amo punto, la qual cosa mi fa brancolare abbastanza nelle nebbie dell’incertezza.
Ringalluzzita dagli ultimi eventi non così eccezionali, ma abbastanza da sconvolgere la mia piatta vita, ho deciso di gettare lì una piccola provocazione per vedere se abboccava, senza essere troppo esplicita però, che non voglio trattare l’argomento “Noi” (titolo dell’ultimo libro che gli ho ragalato, per giunta) direttamente, anzi non credo lo farò mai più a meno che non sia lui a prendere l’iniziativa.
Quindi l’ho buttata sulla più limpida e scontata delle battutine senza impegno e avendolo sentito poco per impegni vari in questi giorni, ho esordito chiedendogli disincantata: “Dunque riusciamo a sentirci infine, scommetto che ti sono mancata“, e lui risponde che gli è mancato il mondo giacchè è rimasto segregato nell’Università per ore e l’Università, si sa, esclude sdegnodamente il mondo al di fuori delle sue mura. E poi segue questa roba qui:
Caly: “Che me frega del mondo? Voglio sapere se IO ti sono mancata, mica il mondo!”
Ody: ” Tu non sei parte del mondo?”
Caly: ” Nah, io sono fuori dal mondo, come le termiti”
Ody: “Le termiti sono fuori dal mondo?”
Caly: “Sì”.
Ody: “Ah ok. Buono a sapersi”.
Caly: “Quindi il mondo ti è mancato, assodato, io invece?”
Ody: “Vedremo”
Caly: “Mmh… E le termiti?”
Ody: “Vedremo anche loro”.

Facciamo finta che non so cosa voglia dire questa sua risposta, va bene?
Dopodichè abbiamo parlato tranquillamente, ma c’ho rimuginato tutta la sera con un notevole malessere crescente che non mi piace neanche un po’. E adesso francamente non so cosa fare, se parlarci come niente fosse o sentirlo di meno o non sentirlo per vedere se gli manco io o il fottuto mondo o le termiti o entrambi o che cazzo ne so, o dire tutto quel che penso nella prossima telefonata, ma non ho voglia di discutere o di aprire la questione anche perchè domani ho il colloquio e vorrei stare il più serena possibile. Quindi alla fine ci parlerò come niente fosse, temo, ma con un groppo in gola, temo, e non sarò per niente comunicativa, temo, ma piuttosto triste e di questo ne sono sicura.

Ammesso e non concesso che non mi perda per Roma, che tra un po’ vado a fare un giretto per trovare via e percorso esatti così domani vado più tranquilla e non perdo tempo, dal momento che il colloquio è alle 10.30. Mio cugino dice che non è distante da Termini la zona in questione e che ci arriverò facilmente a piedi, ma siccome io ho il senso dell’orienatamento di un sottomarino russo senza radar, sarà una giornata lunga e faticosa. Almeno finchè non vado a flirtare col Mosè di Michelangelo e vaffanculo a Odisseo.

 

Annunci

96 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. alexiel80
    Mag 09, 2013 @ 08:15:05

    Posso dire che la sua è stata una risposta del cazzo? no giusto per eh…
    Ma approvo la decisione di accantonare un’eventuale chiarimento al dopo colloquio. E non ti perderai, segnati le zone o ancora più se puoi stampa il percorso 😉

    Rispondi

  2. Calipso la Liberidea
    Mag 09, 2013 @ 08:40:54

    Sì mi stampo il percorso, e dovrebbe essere vicino quindi. E’ stata una rispossta del cazzo, ma sono stanca di discutere, così comesono stanza di dare 10 e ricevere 2. Un mesetto di tempo do a me e Odisseo, sennò mollo tutto che sono stanca di star nmale per chi non merita.

    Rispondi

  3. Martina
    Mag 09, 2013 @ 08:41:39

    Non telefonare ad Odisseo per nessun motivo! Gira per Roma fai il colloquio flirta anche con la Pietà…Ma renditi trasparente e possibilmente irreperibile. Gli stronzi vanno trattati da stronzi! (vale anche per me!)

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 08:44:17

      Abbiamo gli orari fissati, verso le 13 ci sentiamo solitamente, ma te lo dico chiaro: non mi va di aprlarci oggi, ho un sacco sul petto per quel vedreo, che cavoo, mica era un sbilanciarsi o che cosa!
      Con la pietà non mi va proprio di flirtare, con la cappella sistina si invece,,, non vedo l’ora!

      Rispondi

  4. Carla
    Mag 09, 2013 @ 09:23:15

    Cara Caly, sai cosa faccio io quando non ho voglia di parlare con qualcuno??? Non rispondo!! ( come sto facendo in questo esatto secondo che mi è squillato il telefonino…. Sono maga, te lo ho detto..), ho l’impressione che la sua telefonata finisca col mettermi in agitazione, e tu oggi hai bisogno di stare tranquilla e rilassata, goditi Roma, il sole (splende oggi, vero??) e pensa con serenità a domani: questo colloquio sarà solo una proforma, da quanto ho capito, il lavoro e’ già tuo!! Poi mi sembra che quell’ultimo vaffa liberatorio del post, dica già tutto!!
    Stai tranquilla, la ruota sta girando dalla tua parte e ti porterà un sacco di novità , poi decideremo se saranno state tutte positive o negative, ma comunque è una botta di vita, passare dal Burundi a Roma….bacio Carla ( tua fedele lettrice, non sempre parlante)

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 10:23:53

      Sì sicuramante dal Burundi a Roma sarà una botta di vita anche se abbastanza limitata considerato che sono a Ciampino dai miei zii almeno per i primi mesi. Sì è un proforma ma devo capire un bel po’ di cose anche perchè se mi fanno lavorare tipo 10 ore per 6 giorni a settimana per 500 euro, occasione e tutto ma non so quanto mi conviene non riuscurei neanche a trovare un secondo lavoro.
      A chi non hai risposto?!Noin vale io non ho un tuo blog, quindi aggiornami qui! Decido spesso di non rispondergli o di non chiamarlo ma poi mi manca e vince il desiderio di sentirlo… ho la volontà di un’ameba, mi rendo conto.
      E’ un po che ti sento, parlami di te che mi fa paicere o lasciami mail o facebook che ti contatto lì 😉

      Rispondi

      • Carla
        Mag 09, 2013 @ 10:45:45

        Non ho blog, non ho facebook, penso però tu possa leggere la mia mail, visto che la richiedono prima di inviare il commento…. Altrimenti dimmi come devo fare perché non la leggano tutti… Non so chi mi chiamasse al telefono, ma odio chi usa il numero privato e quindi non ho risposto! È da tre giorni che succede questo, magari sono i soliti call center, ma normalmente esce un numero.. Boh! Un ammiratore segreto, non credo, perché almeno manderebbe un messaggio.. A presto. Carla

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 10:49:12

        Sai che mi èsuccesso su facebook una cosa simile, ma non erano call center. A distanza di due ore mi hanno contattato tre persone con profilo chiaramente falso, ho chiesto a una chi è e mi ha detto che eravamo compagne di sciola, ho chiesto quale scuola e si è cancellata…. cazzoni!

  5. Punto e virgola G.
    Mag 09, 2013 @ 09:32:35

    Dopo questa… È senza dubbio nella cerchia dei bastardi.
    Papale papale quel che penso: mantiene ancora il rapporto di comunicazione con te per non chiuderei definitivamente la porta. La lascia socchiusa, insomma.
    Ora, è vero che siamo tutti belli che diversi, e forse non bisognerebbe giudicare una persona senza conoscerla e senza conoscere il suo modo di comportarsi abituale… Però uno che parla così a me non pare proprio innamorato. Ma neppure al 70xcento.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 10:27:33

      Non ti nego che l’ho pensato anche io. E’ anche vero che lui ha degli atteggiamenti un po’ particolari e molto spesso quel che credevo scontato, non era così, mi sono dovuta ricredere spesso.
      Ma è proprio questo che non mi fa chiudere: non capisco quel che pensa davvero e che vuole, non capisco + se è ancora innamorato di me o se si sta lasciando giusto un filtro per riprendere le redini se ne avrà voglia e non gli si prospetti una situazione migliore… Non so che fare 😦

      Rispondi

      • Punto e virgola G.
        Mag 09, 2013 @ 10:30:50

        Per il momento: aspetta. Lo so quanto sia difficile… Ma fai questo atto di amor proprio ed orgoglio, ed aspetta che sia a lui a contattarti. D’altronde tu stessa hai detto che alla tua età non hai tempo di passare molti anni in un fidanzamento… E, allo stesso modo, non puoi permetterti (inteso come non puoi lasciare che accada) ti buttare il tuo tempo dietro una scimmia del genere. In amore, soprattutto, bisogna avere le idee chiare.

        MI AMI? Bene, siamo entrambi grandi ed è ora di costruire qualcosa (ammesso e concesso che tu lo voglia).
        NON MI AMI? Ok, ciao.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 10:47:01

        Esatto! Già ci metterò un’eternità a dimenticarlo e non vedo perchè devo perdere altro tempo se lui non è interessato me?!
        E non è neanhce una questione di età, non vedo eprchè devo dare tutta me stessa a tizi che si professano profondi estimatori del sentimento vero e poi cambiano bandiera senza ritegno non appena trovano quella più conveniente, perchè si tratta di CONVENIENZA per tipi così,a nche se si professano profondo e “diversi”. Dio non voglia che Odisseo sia sul serio coem uno di quelli!
        Per me è come dici o mi ami o no, il resto viene dopo. Ma stavo aspettando il secondo incontro almeno per definire questo punto fnondamentale, che in effetti un incontro solo èpoco, solo che te lo dico chiaro,non so quanto reggo in questa situazione

    • Hasegawa Kooji
      Mag 10, 2013 @ 15:47:59

      vedo e rilancio: ma perché stai ancora appresso a sto ***one?

      Rispondi

      • Calipso la Liberidea
        Mag 10, 2013 @ 17:49:30

        🙂 non è stronzone, è solo che non si sbilancia e forse non mi vuole. MA forse è uno stronzone non lo so bene ancora, ma io sono cotta, quindi ci provo, al massimo mi gioco un altro pezzo di cuore 😉
        Tu come stai?

  6. A.v.
    Mag 09, 2013 @ 09:38:50

    Mi aggrego a Martina! Dopo questa risposta che non Sa nè di carne nè di pesce ed è mooolto insipida direi che puoi accantonare il discorso Odisseo e dedicarti al colloquio e al flirtare con tutto ciò che non si chiami Odisseo. Eppure non era una domanda difficile … Ti sono mancata? O si o no .. Semplice…che c entra il mondo?! … Quello manca sempre quando sei rinchiuso per tempo da qualche parte… Ma la persona ??? Mbhà!!!
    Baci

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 10:33:28

      Ho anche il terrore di richiederglielo oggi e di scatenare l’inferno, ma non posso andare avanti con queste incertezze. Ci provo, per il quieto vivere a non generare discussioni, ma non è sempre facile e resto con dubbi su dubbi! Che poi comedici te, “mi sei mancata” lodici anche a una sorella, a un amico alla tua gatta, mica è impegnativo!
      Bacione a te

      Rispondi

  7. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mag 09, 2013 @ 09:55:55

    lui e le sue risposte…
    mah !
    Allora, fregatene di lui … gira sta benedetta Roma!!!!!!!!!!!!!!!!
    Fai sto colloquio… fai quello che vuoi e fregatene dell’odioso 😉
    Oggi sei in giro?
    allora, lascia squillare il telefono e non rispondere.
    Che tipo!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  8. massimobettini
    Mag 09, 2013 @ 11:13:27

    io di solito do risposte del cazzo a domande del cazzo, si fa presto a dire domanda poco impegnativa però intanto mi OBBLIGHI a dare una risposta e in più una risposta OBBLIGATA, cioè devo dire ma certo che mi sei mancata, magari avrei preferito dirlo io mi sei mancata ma che tu mi obblighi a dirlo mi dà un po’ fastidio, una delle cose peggiori pe run uomo (diciamo per me) è sentirsi oppresso e obbligato a fare e dire certe cose, addirittura ad esprimere sentimenti magari nel momento in cui non ho voglia di esprimerli, e questo senso di oppressione, che voi donne siete così brave a procurare, viene fuori anche in piccole cose banali come queste, così voi dite eh bè cosa ci voleva a dire sì, eh no invece perchè è tutto molto più complicato, e purtroppo spesso a voi, e dico voi perchè vedo che siete tutte d’accordo, interessa di più che uno vi dica cose scontate e obbligate e non sentite per il quieto vivere, così siete contente… però poi non vi dovete lamentare se uno vi dice che fa gli straordinari invece va con l’amante, tanto il bel ti amo con finto trasporto ce l’avete avuto ed era quello che vi serviva no?

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 11:44:44

      Allora perchè cavolo non lo dice lui o tu a chi per te, che sentite la mancanza?! No, nondirte niente! sembra di avere davanti un pezzo di legno col pisello!
      E’ per questo che la maggior parte delle storie che potrebbero essere belle, vanno a scatafascio oppure che quasi tutte le relazioni si fossilizzano, non c’è comunicazione, non si può dire quello che si pensa e non si può chiedere qualcosa, niente, e non sia mai espiremere un sentimeno che si prova tutti i giorni, eh no, che si ripete sempre è inutile ripeterlo! Perchè oggi le loro maestadi hanno il cipiglio, snob, o ammorbante o scazzato a seconda dei giorni e se ti ci metti tu a chieder loro qualcosa, non va neanche bene perchè no, non rispondono loro, si sentono costretto. Quindi non parlate di vostra sponte e non rispondete, che si fa? Si sta zitti e si lascia tutto scorrere verso la più pallosa e apatica delle storie?
      No dimmelo davvero, quale sarebbe il comportamento giusto? Sono seriamente interessata a conoscerlo…

      Rispondi

      • alexiel80
        Mag 09, 2013 @ 12:26:01

        Piccolo appunto l’incapacità di prendere con leggerezza una domanda leggera (si svicola tranquillamente con una battuta) denota un bel disagio e quella che dalle mie parti si chiama coda di paglia. Quanto al nascondersi dietro risposte accondiscendenti per mero quieto vivere si definisce assenza di attributi e di solito è meglio starne alla larga.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 17:28:55

        Il problema è che potrebbe essere come dici te Ale, o come dice Massimo, io lo sto conoscendo, ma ho una tale confusione in testa che non hai idea, perchè se ogni volta che mi comporto poco poco poiù spontaneamente ne tira fuori una, capisci che alla fine non è che io posso passare i miei giorni con due piedi in una scarpa! Sono disposta a dargli il beneficio del dubbio e tutto, ma se poi si prende in braccio ho un limite anche io!

      • alexiel80
        Mag 09, 2013 @ 19:20:40

        In una storia non si può vivere camminando continuamente sulle uova.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 20:04:07

        E’ vero… sto imparando anche questo 😉

      • massimobettini
        Mag 09, 2013 @ 16:06:23

        a me non piacciono le lotte fra uomini e donne, non capisco perchè gli uomini pensano sempre che le donne sono stronze e le domme pensano sempre che gli uomini sono stronzi, a cosa serve? ti dico perchè uno non ti dice spontaneamente quello che tu vuoi sentire… i casi sono due, o non lo sente (e nel caso che colpa ne ha) o non riesce a dirlo ( e nel caso che colpa ne ha) e certamente è più facile scaricarsi di responsabilitài con una battutina, tu non hai chiesto niente seriamente in fondo, e infatti l’hai “buttata sulla più limpida e scontata delle battutine senza impegno” addirittura ponendo la domanda in modo disincantato, e cosa pretendi allora? non è così difficile, la battutina avrebbe potuto farla anche lui, sarebbe stato più comodo no? evidentemente per lui non era una semplice questione di battutina, non pensi che addirittura avrebbe potuto pensare ah questa mi fa battutine così su cose importanti, si vede che le interesso poco ( tu ti saresti fatta questa menata sicuramente)… non ha senso fare una battutina per poi dare un’importanza enorme alla risposta, non credo che questo sia il tipo di comunicazione che tu intendi.
        voglio dire che queste guerre tra poveri a vedere chi ha più ragioni e chi è più stronzo sono veramente inutili, e sono proprio quello che portano come tu dici tutto a scatafascio
        (quando parlo di lui ovviamente parlo di me non nello specifico del tuo amico che non conosco, magari lui è davvero stronzo, esistono anche gli stronzi tra le varianti della vita, compresa la variante che sia stronzo io)

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 17:38:35

        Ma nonè che bisogna parlare di cose pesnanti pesantemente e di cose leggere leggermente, si possono dirte cose importanti anche senza investirle di pesantezza. E comunque se lui avesse pensato questo, perchè non l’ha detto? E’ sempre lo stesso intoppo, la comunicazione, parlami cazzo, abbiamo solo le parole o comunque per lo iù quelle, ti devi fare ilr eticente per quale legge scritta dove? Se opra come dice lui dobbiamo investire questo tempo che intercorre prima del prossimo incon tro per consocerci come si deve e lui non parla esplicitamente e gli devo tirare le parole con le pinze mi spieghi come ci consociamo? Se poi come dici tu non le pensa, allora io devo imparare a vederlo, a capirlo, sennò rresto ingarbugliata in qualcosa che non districo più. Ma io devo capirle queste cose, e prendo tutto quello che posso per capirle, anche quel “vedremo” fa parte del brodo, e non è positivo

      • massimobettini
        Mag 09, 2013 @ 18:13:21

        ci rinuncio… non voglio annegare nel brodo

      • massimobettini
        Mag 09, 2013 @ 16:12:09

        ho sbagliato a posizionare la risposta, sta qui sotto, volevo rispondere a te, dì alla tua amica qua sotto che non ce l’ho con lei, ce l’ho con te..

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 17:39:32

        Non ce l’ha con te Ale! Ecco, contento :Tranquillo mettila dove vuoi, non so se solo a me ma wordpress ultimamente mi fa le bizze 😉

      • massimobettini
        Mag 09, 2013 @ 18:14:55

        anche a me, finalmente una cosa in comune

      • massimobettini
        Mag 09, 2013 @ 16:18:41

        ehm… no sta sopra, ma come funziona sto coso? nel senso del modulo per i commenti… va bè già che ci siamo ho visto che non hai ancora messo il tuo mipiace al mio ultimo post, cosa faccio mi preoccupo?

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 17:39:51

        Esatto, preoccupati….

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 20:12:54

      A parte che ei uno spocchioso,abbiamo diverse cose in comune 😉 fidati, mi ci rivedo molto nei tuoi raginamenti. Ah e tranne quelli in cui sciorini clichè maschili/maschilisti

      Rispondi

  9. Michele
    Mag 09, 2013 @ 12:14:57

    mi raccomando, al mosè se non ti dice che gli sei mancata, dagli una bella martellata 😉

    Rispondi

  10. Valentina Luberto
    Mag 09, 2013 @ 13:58:56

    Posto che ognuno ha diritto di rispondere alle domande come vuole, di manifestare i suoi sentimenti e le sue mancanze quando vuole, posto anche che dovrebbero brevettare gli assorbenti per il ciclo isterico di alcuni uomini… poste tutte queste cose, io ti chiedo: tu vuoi fare la fidanzata o la psicologa?
    Non so, a quanto mi risulta tu non hai intrapreso studi di psicologia, ma, da quello che leggo tutte le volte, una cosa salta agli occhi, lampante: tu con questo tizio non sei mai spontanea fino in fondo perché prima di qualsiasi parola o azione devi stare lì a chiederti: è il momento giusto? Come la prenderà? E se poi il ciclo gli è venuto prima del tempo? MA STIAMO SCHERZANDO?
    Allora, tu sai che ti voglio bene, che sono sempre orientata all’ascolto e alla comprensione, ma questa volta c’è poco da comprendere e ti dico chiaramente le cose come stanno: o con lui instauri una relazione paritaria (in cui anche tu esprimi desideri, ambizioni, progetti, soprattutto non devi trattenerti dal parlare perché se no la zitella isterica dà di matto…tutto anche nei tuoi tempi) o ti troverai per sempre a vivere la relazione che LUI vuole e come LUI vuole.
    Quando hai avuto possibilità di scelta, tu?
    A memoria di blog e racconti, ti posso rispondere: quasi mai!
    Prima di te ci sono: Odisseo, l’esame di Odisseo, gli impegni di Odisseo, la famiglia di Odisseo, l’umore di Odisseo (che nemmeno Giuliacci riuscirebbe a prevedere). Odisseo, dunque. E tu, tu dove sei?
    Basta!
    Se fossi in te, altro che orari prestabiliti per le chiamate, a meno che non faccia lezione, il tempo per due e dico due parole si trova sempre.
    Stacca quel telefono e approfitta di Roma, anche solo un’uscita nel quartiere dei tuoi zii è meglio che una noiosa telefonata ad ascoltare I PROBLEMI, LE ROGNE, LE PALLE E LE NON RISPOSTE di Odisseo.
    Incontralo quanto prima. Se resti a Roma, scendi una domenica (non può dirti di no di domenica, anche Dio si è riposato, vuoi che non si possa riposare lui?!) vai a trovarlo, il viaggio si fa in giornata e chiarisci queste cose di persona che è meglio.
    Le relazioni non sono fatte solo di momenti belli e sognanti, ma di realtà e la realtà, il più delle volte, più che una bella passeggiata in riva al mare è una bella scalata in montagna senza attrezzatura adeguata.
    Pensaci, ma soprattutto PENSA A TE E A QUELLO CHE PUOI FARE PER STAR BENE!
    Scusa se sono stata dura, ma sai che ti voglio bene :*

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 17:33:21

      Lo so che lo dici per il mio bene Vale, quindi tranquì, dì quello che vuoi. Hai ragione, risschio di diventare uno zerbinotto, e devo stare attenta e devo riprendermi un po’ dei miei spazi, e anche se non sembra, credimi, lo sto già facendo e tu lo saoi che ci siamo sentite un’ora fa quindi :p
      Come ti ho detto, devo capire cosa e quanto val la pena di essere salvato, e siccome a me le cose che provo quando sono vere, noin mi passano da undì all’altro, cosìè per Odisseo. ANche se ho fatto i miei bei passetti indietro, alla fine sempre coinvolta sono e almeno finchè non ci rivedremo,sono disposta a dargli il benefecio del dubbio e a consocerlo coem si deve. Certo è che d’ora in poi cercherò di essere il più spontanea possibile e non sto più troppo attenta a quel che dico e faccio. Se non gli sta bene allora non è davvero chi credo.

      Rispondi

  11. lajulz
    Mag 09, 2013 @ 17:10:39

    So che è un argomento molto personale, perciò se sono inopportuna scrivilo pure tranquillamente e in futuro eviterò.
    Ma fossi in te non lo richiamerei..
    Insomma, è la seconda risposta del cazzo che ti dà, perdona il francesismo. Però hai ragione a rimandare la discussione.. e Michelangelo ha il suo perché.
    Ti faccio un grosso in bocca al lupo per il colloquio!
    Magari se ti perdi finisci negli anni 20 come Midnight in Paris.. 😉

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 17:43:15

      Ma che bella citazione hai fatto **
      No guarda te lo dico subito, mi fa piacere se mi dici la tua anche con mille francesisimi che odio le censure e mi piacciono chi si esprime realisticamente e con pertinenza, prima di tutto perchè se seguo il blog di qualcuno e intraprendo una qualche tipo di conversazione bloggeriana è perchè repusto ‘sto qualcuno degno di un qualche interesse, e poi perchè magari vedi cose che io ottenebrata dal sentimento, dalla rabbia, dalla troppa fiducia o sfiducia ormai nell’amore non vedo.
      Quindi ben venga qls cosa tu pensi e voglia dirmi 😉
      Lo so, anche la mia prima reazione è stata “nonlo chiamo più”,ma poi mi manca 😦

      Rispondi

      • lajulz
        Mag 10, 2013 @ 09:38:57

        Non è facile, proprio per niente, in effetti.
        Ma cerca di resistere.. Altrimenti temo che se continuassi a cercarlo tu, continuerebbe a comportarsi in questo modo.

      • Calipso la Liberidea
        Mag 10, 2013 @ 14:57:23

        Si ci provoi a resistere, devo trovare il modo di farmi desiderare un tantino di +. SOlitamente aborro questi giochetti, ma inq uesto caso mi sa che sono abbastanza necessari

  12. Eli
    Mag 09, 2013 @ 17:58:13

    Ciao! 🙂
    non so, ma secondo me lui sta giocando al gatto ed al topo. O almeno, questa e la mia impressione, e visto che ho giocato per anni, credo dovresti pensarci un po’. Sembra quasi che lui dica cose per ferirti, tipo l’amore al 70% o vedremo se mi sei mancata, per poi riconquistarti appena tu decidi di lasciarlo. Oppure che ti tenga li’ ad aspettarlo, come quando e’ fuori con un suo amico e non ti parla al telefono, si neghi poi perche’ e’ stanco etc. Analizza il passato ed i comportamenti, perche’ se e’ il caso, te lo dico subito che e’ un gioco al massacro (di entrambi).
    Un abbraccio grandissimo!
    Eli

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 18:16:18

      No Eli guarda, non credo si diverta, credo sia così proprio, credo che abbia un carattere difficile, che spesso si senta attaccato nonostante io non faccia niente in effetti per attaccarlo,tutt’altro sto sempre attenta a quel che dico e faccio per non farlo innervosire, am non perchè faccio da zerbino, ma perchè so le difficoltà che affronta e gli voglio bene e non voglio che abbia altre ragoni di star male, soprattutto quando parla con me.
      Se però non prova niente per me e si sta tenendo solo una porta aperta come qualcuno ha ipotizzato, non lo so, potrebbe anche essere maè la peggioe delle possibilità e non me la sento di darla per certa, non ancora…. MA è dura continuare così, in questa incertezza 😦

      Rispondi

      • Eli
        Mag 09, 2013 @ 18:33:18

        Oh no, no….chi “gioca” non si diverte MAI, per questo e’ il massacro perche’ anche lui sta male come te se non di piu’, ma forse questo e’ l’unico modo di comunicare che conosce e non sa usarne altre piu’ costruttivi per lui. Il fatto che lui abbandoni i suoi schemi mentali o no purtroppo dipende da lui.
        Questo attegiamento di non disturbarlo poverino ti fa stare bene? non dovrebbe essere che la vostra relazione sia una cosa che aiuti entrambi a stare bene? tu che tipo di relazione vorresti? Concetrati su di te, su cosa vuoi, su come stai, su quanto ti da’….scrivi il tipo di relazione che vorresti e vedi se lui te la puo’ dare o no, invece di fare il contrario. Diglielo io voglio A, B, C e D, tu me li puoi dare o no? se dice si, OK, te li dia, se dice NO, OK, allora va’ a trovare cio’ che vuoi altrove. Se dice Si, ma non te li da’, va’ a cercare cio’ che vuoi altrove.
        Se non sai rispondere alla domanda cosa vuoi, allora pensaci e decidi cosa vuoi. Se non sai cosa vuoi, come fai a sapere cosa chiedere/cercare?
        Poni sempre te stessa al centro, invece di cercare di indovinare cio’ che lui vuoi, puo’ darti, prova per te….forse non lo sa neanche lui o forse non te lo vuoi dire….cmq sia, l’unica cosa certa e’ cio’ che vuoi tu e cosa provi tu.
        Un abbraccio grande! Coraggio!

      • Calipso la Liberidea
        Mag 09, 2013 @ 19:53:45

        Lui mi disse subito di avere un carattere difficile e che coltempo e con tutto quello che è successo, l’abitudine a vivere solo, avevano ulteriormente inspessito il suo carattere da lupo solitario e arcigno. Considera che parliamo di uno che ha fatto boxe fino a qualche anno fa e che ora ha dovuto smettere per dedicarsi a lavoro e vita più intellettuale.
        Non lo giustifico, quello che tu dici è vero, hai ragione, e mi rendo conto anche io che spesso e volentieri mi crogiolo in un’atteggiamento che è deleterio per me, ma lo faccio perchè mi piace se sta bene. Che posso farci Eli, vorrei che almeno quando parla con me stesse sereno, e ultimamente nons emrpe è successo.
        Ho deciso, comunque di non farlo più, anche per vedere come reagirebbe lui a una mia più netta presa di posizione. Vedremo.
        Grazie per i tuoi consigli, sono sempre intelligenti e pertinenti, si vede che anche tu ne hai passate tante…

      • Eli
        Mag 09, 2013 @ 21:56:02

        Carissima,
        il fatto che lui abbia un carattere difficile e’ un problema suo, non tuo! Ed il fatto che lui l’abbia, non implica necessariamente che tu ti debba adattare o debba sentirti responsabile di lui! tu vorresti che lui stesse bene, perche’ sei una persona altruista e di buoni sentimenti, e sei innamorata di lui. Ma lui vuole stare bene? davvero??? magari lo dice, ma dai suoi comportamenti cerca di capire se e’ vero. Pero’ se lui non vuole stare bene, non c’e’ nulla che tu possa fare!
        Lo so che e’ dura, ed io quando ero nei tuoi panni, mi comportavo come te, esattamente! quindi ti capisco, non sai quanto! e purtroppo quando si e’ innamorati si perde la razionalita’ che e’ una cosa bella, ma ha dei risvolti negativi!
        Io ho speso 3 anni ad aiutare il mio ex a stare meglio, quando alla fine lui era il primo a non voler stare meglio, anche se lo diceva e lui era convinto di cio’ che diceva ovviamente, ma i fatti parlavano d’altro!
        Questa cosa di provare a capirlo….ti capisco, ma pensaci perche’? non dovrebbe essere lui a spiegarsi, a dirti i suoi bisogni, a dirti cosa sente con chiarezza. Ed anche ad usare un po’ di coerenza, per dio!!!! quando lo cerchi tu si nega, poi tu non lo cerchi, e si fa sentire? mah…
        Un abbraccio, tesoro, e ricorda che ti capisco, davvero! ma mi sento in dovere di diri tutto cio!

  13. Mohawk
    Mag 09, 2013 @ 18:12:56

    Alora, stavolta tutti i commenti non li ho letti ché sono di corsa, m’è cascato l’occhio su quello di lajulz e concordo, non chiamarlo.
    Intanto pensa solo al colloquio di domattina, pensa a non perderti, pensa a Michelangelo e pensa un pochino a me che non fa mai male.
    Poi non chiamarlo, aspetta, vedi che succede, vedi se gli manchi e se manca lui a te.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 20:17:36

      Mi ha cercata Mohawk, non lo avevo cagato molto anche se con sofferenza che mi mancava parecchio stasera… ma non ti nego che questi tira e molla e questa situazione indefinita mi stanno stancando.,..
      E sono stata a Roma e dalmio carop Michelangelo **

      Rispondi

  14. Emily
    Mag 09, 2013 @ 19:05:44

    Conosco pochissimo la situazione, quindi esprimerò un parere un po’ a casaccio probabilmente.
    Però penso al fatto che in questi giorni sono oberata di studio e starò praticamente barricata in casa finché questo periodaccio non sarà finito. Ciò implica anche non vedere il mio ragazzo che abita un po’ lontano. Per andare da lui impiegherei una giornata intera di studio e considerando che ho davvero poco tempo non è il caso. Ovviamente però parliamo in chat e cose così. Lui mi dice che gli manco e io non so di preciso neanche cosa rispondergli. Non gli dico “Anche tu mi manchi” di slancio, perché è un periodo così fuori di testa che le sole cose a cui penso sono Platone e Nietzsche, li sogno anche di notte quasi.
    Questo per dirti che potrebbe esserci la possibilità che per lui sia un periodo impegnato e la sua risposta non per forza debba essere un sintomo negativo.
    Per questo non devi rimuginarci troppo sopra e per questo ti consiglio di ignorarlo e aspettare che si faccia vivo lui perché si merita un po’ di indifferenza, così come mi merito io le parole del mio ragazzo quando mi dice che sono “fredda e senza sentimenti”.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 20:03:36

      E sei anche un tantinuccio troppo severa con te stessa o no?! Però non capisco una cosa, ora Nietzsche e Platone a parte (studi filosofia? te lo chiedo perchè anche io ho dato esami del genere ma studio scienze dellacomunicazione), se ti manca perchè non glielo dici? Se non ti manca perchè sei oberata a tal punto da non pensare ad altro perchè così ti poi puoi pensare a lui e batsa quando vi vedete, perchè non glielo dici? Parla… io non ho mai avuto una vera relazione e questa non è una relazione, era un principio, ora nonè più niente, ma se c’è uan cosa che so è che non parlare chiaramente complica tuto.
      L’ho fatto, non l’ho cagato tutto il giorno e lui mi ha ma ha chiamata e mandato messaggi chge era preoccupato. Questo magari non vuol dire niente, ma mi ha fatto piacere.
      Noi non possiamo vederci spesso, se mi trasferisco a roma per un po’ forse le cose cambieranno, non lo so, ma se fossi oin te mollerei tutto sbato e andrei da lui e affanculo Nitzsche!
      Grazie per aver condiviso con me quello che stai passando, 😉 non te stessà 🙂

      Rispondi

  15. DeathEndorphin
    Mag 09, 2013 @ 19:41:39

    Ammesso e non concesso che la sua risposta non sia sintomo di qualcosa di negativo.. Fossi in te io non lo chiamerei.
    E’ un pò come la prova del nove: se gli manchi davvero prima o poi ti richiamerà, altrimenti il non sentirlo ti aiuterà a capire se lui ci tiene a te..ed anche se tu ci tieni a sentirlo. Io penso che si debba stare con qualcuno nella misura in cui lo stare con questo qualcuno faccia stare bene. Se fin dall’inizio iniziano a presentarsi tutti questi problemi di comunicazione verbale, tra voi che non può esserci altro che comunicazione verbale, problemi che poi ti fanno stare così male, beh non so fino a che punto possa “convenirte” stare con lui.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 20:07:40

      Ma è un vizio questo del non-comunicazione che si ha spesso anche se non in storie prettamente d’amore, e lui ce l’ha. Sarà il suo carattere restio, sarà che è un solitario salvo un puignoi di fedeli amici, sarà la passione per i libri che lo porta a riflettere troppo e a stare zitto, ma non comunica molto bene, e io ho sempre provato a smorzare questa sua mancanza, con scarsi risultati, probabilmente.
      Non l’ho chiaamto oggi e mi ha cercata lui, mi ha mandato sms che era preoccupato sapeva che ero in giro per ROma da sola e che mi perdo spesso, in realtà poi i suoi atteggiamenti hanno un senso, ma non me DICE, lo devo capire!

      Rispondi

  16. E.
    Mag 09, 2013 @ 19:41:50

    Ma che risposta assurda!!! (dalle mie parti si dice “del belino”).
    Ha ragione Martina, non chiamare, se ha voglia, si scomodi lui!

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 09, 2013 @ 20:09:05

      Sì e infatto nonostante oggi mi abbia cercata lui ce l’ho ancora sul groppone anche se potrei dargli troppa importanza, visto che probabilmente lui l’ha scordata. E’ in prova. sono in prova perchè non so quanto posso durare in questa situazione e siamo in prova che non so quante possibilità abbiamo…

      Rispondi

  17. pietrochag
    Mag 09, 2013 @ 19:55:04

    Vorrei dirti delle cose, ma so solo che l’amore ti fa fare cose pazzesche, ma è tale solo se le si fanno in due. ciao

    Rispondi

  18. pietrochag
    Mag 09, 2013 @ 20:28:14

    Mi prendo a riferimento. Se l’amore non ha la stessa intensità per entrambi, come si fa a chiamarlo amore? Da giovane mi sono innamorato di una ragazza, ed ogni sera andavo dove andava lei per incontrarla. Gli sono stato dietro per un certo periodo, finché mi sono accorto che l’amavo solo io, e che lei nemmeno mi vedeva. Fu una delusione terribile, ma anche un insegnamento importante. Quando ho incontrato quella che adesso è mia moglie da 35 anni, siamo entrati subito in sintonia, ed una sinergia ci ha sempre accompagnati. Ci aiutiamo a vicenda, ci cerchiamo a vicenda, litighiamo a vicenda, ci urliamo a vicenda, ed infondo, ci amiamo sempre a vicenda. Può accadere di tutto, ma rimane questo sottofondo di intimo amore, che non viene mai scalfito. L’amore per me è questo sentirsi sempre assieme e cercarsi sempre. Anche dopo 35 anni. Se non c’è questo ‘trasporto’, allora è qualcosa che si vuole ‘costruire’, un cercare un modo per andare d’accordo, un modo per vedere se funzionerà. Ma come si fa a mettere in discussione l’amore? Oppure a farne un mercato? Io ti do questo se tu mi dai quello? Ammetto di non capire poi molto dell’amore di oggi, perché sono stato ad alcuni matrimoni che sono durati due, tre anni, e poi divorzio. E quando vedo queste cose, mi viene sempre da pensare che non fosse amore, ma un accordo, condito da sentimenti deboli, o da semplice attrazione sessuale, che svanisce in fretta. Per me l’amore è semplice, se ami, cerchi l’amata, la desideri, la vuoi accanto a te, se non c’è le telefoni, la contatti, la vuoi sentire, non puoi farne a meno, è sempre nella tua mente. E quest sentimenti devono essere uguali. Se è solo uno a provarli, allora c’è qualcosa che non funziona.
    — Tieni conto che sono solo parole dette da uno qualunque e che non intendo dare consigli su questioni così delicate. In queste cose posso solo fare un confronto con quanto ho vissuto e vivo. Non sono un esperto amatore, ho amato solo una donna. :)–

    Rispondi

    • Eli
      Mag 09, 2013 @ 21:58:20

      Mi permetto di dirti, pietrochag, che il tuo post e’ stupendo! un manifesto all’amore! e sono d’accordo con te su tutti i punti! Mi auguro per tutti di vivere una storia d’amore come la tua!
      Un caro saluto!

      Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 10, 2013 @ 14:26:31

      Vorrei avere quello che hai tu, te lo dico senza rigiri e molto umilmente, io non ce l’ho, mi sa. Ma francamente non so che fare. Posso solo lasciare che le cose scorrano e aspettare il prossimo incontro, vedere giorno per giorno che succede. Hai ragione, sono d’accordo con te, l’amore non si costruisce, c’è p non c’è, è necessario che nadca e ha bisgno di tempo per nascere, non credo all’amore che nasce al primo colpo, quello non è amore, è accomodamento, e io credevo che in quei sei mesi prima dell’incontro fosse nato e pronto a esplodere. Quel 70% l’ha ammazzato.

      Rispondi

  19. grimilde79
    Mag 10, 2013 @ 04:42:52

    Non sono arrivata in fondo a tutti i commenti (sono troppo in arretratooooo!!!), però non ricordo se ti ho già consigliato di leggere il libro o vedere il film “La verità è che non gli piaci abbastanza”.

    Tutto il resto sono TUE congetture. Se un uomo ti ama, ti ama. Te lo dice. Ti dice che gli sei mancata.
    Non è una donna. Non fa congetture. Quello che ti dice E’.
    Perciò Odisseo ti ama al 70% (e se per quel 30 passa qualcuna carina non disdegna) e non gli sei mancata più di tutto il resto del mondo.

    Molla il colpo. Il MONDO è pieno di uomini che sapranno amarti al 100%. Comincia a farlo tu con te stessa e a pretendere che gli altri lo facciano.

    Scusa se sembro dura, ma mi dispiace troppo vedere che si sente in diritto di trattarti così. E’ troppo tempo che tu cerchi dietrologie nei suoi comportamenti privi di tatto, di attenzioni e di delicatezza.

    Intanto ti cito la frase clou del film, sperando che presto arrivi qualcuno che sappia farti essere LA SUA ECCEZIONE. Ma Odisseo… ecco, secondo me fa parte di questi:

    “Tu non sei l’eccezione. Tu sei la regola. E la regola dice che se un uomo non ti chiama, è perché non vuole chiamarti. Se ti tratta come se non gliene fregasse un cazzo, è perché non gliene frega un cazzo. Se ti tradisce, è perché non gli piaci abbastanza. Non esistono uomini spaventati, confusi, disillusi. Non esistono uomini tragicamente segnati dalle passate esperienze, bisognosi d’aiuto, bisognosi di tempo. Gli uomini si dividono in due categorie soltanto: Quelli che ti vogliono. E Quelli che non ti vogliono. Tutto il resto è una scusa. E Tu. Tu Donna, di mestiere fai l’avvocato, la commessa, la cameriera, l’insegnante, la casalinga, la commercialista, la modella, la ragioniera, l’attrice, la studentessa. Non la crocerossina.
    Al bando quelli che ti costringono ad aspettare ore accanto ad un telefono che non suona. Non hanno perso il tuo numero. Non hanno investito un cane. Non hanno appena scoperto di avere un tumore alla prostata. Probabilmente sono al telefono con un’altra. Oppure sono gay.”
    — La verità è che non gli piaci abbastanza

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 10, 2013 @ 14:36:11

      Infatti che fine hai fatto???
      Mi pare me lo avessi citato il film, ma non la citazione. Te lo dico chiaro, è probabile che tu abbia ragione,ok? Ma vedi l’elenco delle cose di quella lista della citazione? Lui le fa! Solo che a volte ha uscite tali che sembra non voglia esporsi troppo. “Non ti chiama”, no lui mi chiama, mi chiama di continuo, mi cerca, ieri non l’ho cagato e mi ha chiamata lui sempre, ofggi sapeva che avevo un colloquio e sarei stato nervosa e mi ha riempita di messaggi nonostante stesse lavorando, per distrarmi e dirmi di stare tranquilla. “Ti tratta come se non gliene fregasse un cazzo” non è così che mi tratta, capisci? Per questo io non riesco a capire, e lo so, anche io sono portata a credere che non è innamorato o interessato del tutto, ma non c’è solo questo, queste sono le cose che mi fanno male,ma poi è meraviglioso e tenero e io sono confusa, non so cosa devo fare…

      Rispondi

      • grimilde79
        Mag 11, 2013 @ 03:58:08

        Questa è solo una piccola parte ed è il sunto che fa lui.
        Ma è tutto da leggere (o vedere) perchè ritrovi anche tante altre situazioni (tra cui gente anche fidanzata o sposata) che rientrano nella casistica di questa verità.

        “Perché sei attratta da una persona anche se sai che non è quella giusta? Perchè speri di sbagliarti… e quando ti fa qualcosa di brutto e dentro di te ti dici che non è l’uomo giusto lo ignori; è quando ti fa una cosa bella, ti sorprende e ti conquista…!” (altra cit.) 😉

        Lui te l’ha detto chiaramente che non ti ama (il 70% è CHIARAMENTE una dichiarazione di NON amore…). Che altro segnale aspetti per dargli un calcio nel sedere e trovare qualcuno che ti ami davvero? 😉

        Come dice G. si vede che lui ha esperienza: si sta tenendo aperta la porta.
        E’ proprio così che si fa: qualche tenerezza al momento giusto e la tieni legata. Finchè non passi ad altro…

      • grimilde79
        Mag 11, 2013 @ 03:59:09

        E’ stato un periodo un po’ impegnato (e lo sarà fino a giugno, probabilmente). Sto riflettendo molto su come afforontare i prossimi mesi. 🙂

      • Calipso la Liberidea
        Mag 11, 2013 @ 07:39:11

        E hai trivato una soluzione?

  20. Trackback: Mi ama? | umilmente
  21. tramedipensieri
    Mag 10, 2013 @ 07:44:36

    Le parole sono importanti, i gesti fondamentali.
    Mi pongo una domanda: com’è che all’inizio di una storia…l’uomo trova parole, gesti, pensieri…attenzioni e tutta quella serie di minuzie così piacevoli che, quasi, soffocano…
    e..poi per fargli dire una cosa così semplice: mi sei mancata…si blocca. diventa una forzatura…
    ma io non chiamerei…
    non mi darei per scontata…
    abbasso le abitudini della corrispondenza ad orologeria…

    Parlo da donna, naturalmente…
    E la mia è una domanda.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 10, 2013 @ 14:55:34

      Eh… tiri in ballo una rognosa questione.
      Il punto è delicato e sta proprio lì: mi si alterna tra cose tenerissime e pèiene dia ffetto e altre che mi lasciano esterefatta e tutto nel giro di una manciata di ore.
      Tutti siamo diversi, giusto? Ogni storia è diversa, giusto? Lui poi, estremamente particolare, giusto? E io lo sto ancora conoscendo del tutto anche se sono innamorata già, giusto?
      Allora non devo disperare e dar tutto per perso e leggere necessariamente in negativo i suoi gesti,giusto?

      Rispondi

      • tramedipensieri
        Mag 10, 2013 @ 15:06:13

        …insomma un’insegnante direbbe….
        “…suo figlio è intelligente …ma non è costante …”
        Consentimi questa battuta…

        Ora è un pò più chiaro…dai. Si tratta sono di capire quanto l’altro ha i suoi “cali di zuccheri”….

        un sorriso
        .marta

      • Calipso la Liberidea
        Mag 10, 2013 @ 15:19:42

        ahahahahhah okokper questo gli regalo la cioccolata ogni volta che vado

  22. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mag 10, 2013 @ 08:38:42

    Ho due premi per te!
    Baci

    Rispondi

  23. in fondo al cuore
    Mag 10, 2013 @ 14:30:05

    Facci sapere com’è andato il colloquio…… e fatti desiderare, gli uomini danno le cose troppo per scontate 😉

    Rispondi

  24. lucasette
    Mag 10, 2013 @ 17:14:09

    Ho letto ma solo il post: l’idea di una webcam perennemente accesa mi inquieta ma resta un’idea, nuova e terribile.
    Voglio solo chiederti una cosa: come fai a rispondere a un numero così spropositato di commenti e nello stesso tempo scrivere ( decentemente) un post e assieme studiare per un colloquio di lavoro? Non avrai per caso un’equipe che risponde al posto tuo?

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 10, 2013 @ 17:51:00

      ahahahah credimi è molto difficile, non rispondere in realtà, ma scrivere un post (decente) al giorno e da giungo lavorerò, mi sa che i post sarannoq uantomeno più corti o non tutti i giorni, vedremo.
      E’ veroè un po’ inquietante l’idea della webcam sempre accesa, ma gha il suo fasciono anche epr questo 😉

      Rispondi

  25. Eli
    Mag 10, 2013 @ 17:21:21

    Carissima,
    anche io mi sono ritrovata nela tua situazione, e tutt’ora a volte lo sono ancora (con persone diverse). Il mio consiglio (e scusa se mi ripeto) e’ di non giocare, ma essere semplici! lui non ti chiama, OK, aspetta che lui lo faccia. Lo vuoi chiamare, chiamalo! se lui non vuole parlare, e’ di cattivo umore, non puo’ semplicemente e senza rancore digli che ti richiami quando ti vuole parlare. Se ti manca, diglielo, se hai voglia di sentirlo, diglielo, ma metti in conto com’e’ lui, ed il fatto che a volte potreste non avere voglia di sentirvi allo stesso momento, che lui a volte e’ dolce a volte no. Secondo me, e’ molto meglio che vi sentiate solo quando lui ti vuole parlare, altrimenti finisce che dice una delle sue *simpaticissime* frasi e tu ti senti peggio.
    Lo so che tu vorresi che lui ti volesse sentire sempre, che lui fosse sempre dolcissimo, e che fossero rose e fiori ad ogni momento. Anche io vorrei una cosa del genere! Ma non e’ possibile! E se lui e’ di cattivo umore, non e’ compito tuo tirarlo su di morale, ci deve pensare da solo. Tu puoi ascoltarlo, stargli vicino, ma solo se lui lo vuole. Intanto lo so che l’attesa potrebbe essere pesante, lo e’ per me tutt’ora, quindi dedicati alla tua vita! programma delle cose da fare, programma il tuo romanzi, racconti, etc. Ci sono tanti concorsi per giovani scrittori in italia, cui puoi mandare i tuoi racconti per esempio! alcuni sono gratuiti, altri sono a pagamento, ma non e’ mai tanto. Cercali su internet! (oppure ci possiamo sentire via email e ti mando le info).

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mag 10, 2013 @ 17:47:01

      Scusa Eli,
      wordpress fa le bizze e mi aveva nascosto il tuo commento che per giunta a doro e sai perchè? Perchè mi dai speranza. Hai ragione, non è sempre rosa e fiori e ti dirò di più, hai ragione anche sul resto, che la sincerità,la pazienza e la perseveranza la durano e la vincono. E la comunciazione, questa è la chiave. Te lo dico, so che losia, ma te lo dico uguale, parla sempre anche se lui non parla, parla tu, coinvolgilo tu, sii tu la prima,sempre e nond esistere se lo vuoi davvero.
      io so che lui ha un carattere strano e ce l’ho anche io abbiamo passato cose simili anzi quasi identiche in apssato e solo chi è come noi può capire. Ma sono disposta ad accettarlo epr quello che e anche a migliorarela sua vita se posso, se me lo consentirà, e ora sto sognando vero? Non fa niente, ma io lo voglio tanto, anche se è imperfetto e incazzoso e più alto di me solo di 4 cm, e se non è maniaco dei dolci come me non mi frega! Ecco ora vado e lo chiamo. :p
      Ma mi racconti la tua storia simile alla mia? Anche sul tuo blog che me la leggo;)

      Rispondi

  26. Luana
    Mag 10, 2013 @ 20:31:26

    Che delusione questo “eroe” più che un uomo dal multiforme ingegno a me sembra molteplicemente infantile ed egoista. che tristezza… per esperienza so che quando che non esiste percentuale che regga in amore. o è tutto o niente

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: