“Ti devi solo vergognare” ma però

Immagine

Ma però sono riuscita ad alzarmi alle 6.00, con tutto l’esoso peso della mia vergogna, la mattonella di cemento che persiste per cielo di cui sopra avete uno stralcio, e andare a correre dopo la disastrosa giornata di ieri. In cui non solo non ho corso, ma sono andata a dilaiarmi all’università, per poi tornare a casa ed essere ancora un tantino rosicchiata e scorticata dalla mia cara progenitrice. Eh sì sì, le conosco già tutte quelle frasette che inneggiano all’amore nei confornti della madre semper et in omne tempus, ma questa è una cronaca e tale è, posso farci ben poco e lo farei se potessi, credetemi.
La corsa non solo prosegue ma oggi sono anche riuscita a incrementare un tantino la durata che da 12 minuti di corsa è slittata a 17 minuti (no dico, diciassette minuti!), sempre intervallati dai due minuti di camminata, però.
Ma c’è di più: sono riuscita a raggiungere la seconda fase del percorso che sto seguendo che prevede due minuti di corsa e due minuti di camminata per sei volte e oggi l’ho fatto per la prima volta e ci sono riuscita! E poi per recuperare la mancata corsa di ieri, sostituita fa flagellamento mono e plurimo, ho corso qualche minuto in più (sempre intervallati) e sono arrivata a 17 minuti!
Ok, qualcuno dirà: capirai! E mi trova d’accordo sul “capirai”, in realtà non è niente di che davvero. Ma considerato che all’inizio della settimana scorsa non potevo correre un minuto senza sputare un polmone e farmi venire una sincope al cuore, per me è davvero tanto e mi fa ben sperare per il futuro, magari riuscirò a correre di più e a dimagrire.
Sì perchè, presa dall’entusiasmo mi sono pesata, rompendo la promessa di farlo solo la domenica e non solo il peso non scende, ma pare addirittura salito. Posso solo sperare che non sia una buona idea pesarsi subito dopo la corsa, forse i muscoli sono in pompa e quindi più grossi o forse mi sono riempita di acqua per reintegrare i liquidi persi, o che diamine ne so, ma spero sia così sennò tutto questo entusiasmo andràa  catafottersi ben presto.

Quindi no, non è che io smetta di vergognarmi, non sia mai, ma il fatto che stia agendo, anche se non un campo apparentemente non collegato all’univerasità che è quello dell’attività fisica e del desiderio di dimagrire, è tantissimo per me. Fiono a qualche mese fa la mia reazione sarebbe stata di pianti inconsolabili, di ansia e oppressione ancor più dilanianti dei precedenti attacchi, di fughe al supermercato e al McDonalds per riempire la borsa di schifezze, di porte sprangate e luci soffuse nella stanza, di film e telefilm scaricati e di me che mi abbuffo fino a vomitare. Andare a correre, per quanto non si sa ancora se serva o meno, è una reazione decisamente meno deleteria, tutt’altro direi.
Forse Paolo fox non si è bevuto del tutto il cervello visto che mi ha messo al primo posto questa settimana e fino a oggi è stata invece un tormento. Magari ci riprendiamo, siamo solo a mercoledì dopotutto,magari combinerò qualcosa. Per ora tutto quello che desidero fare è aspettare che l’umore del mio mare scemi da “incazzato nero” a “leggermente incaponito” e possa così spaparanzarmi sulla spiaggia con una caterva di libri da leggere, la mia moleskine metti che mi viene voglia di scrivere e un bidonata di caffè e cappuccini nelle confezioni americane. Tutto molto poco produttivo, ma almeno reingrano con la lettura.

Ora volevo soffermarmi ancora un po’ per parlare della mia situazione universitaria, ma un’ambulanza si è appena fermata davanti al mio palazzo, quindi corro a vedere che succede e incrocio le dita che non succeda niente.

Annunci

18 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Martina
    Mar 13, 2013 @ 10:09:21

    Se ti dicessi che avrei potuto scrivere quasi le stesse cose (adeguandole alla mia situazione)? Ti abbraccio e basta.

    Rispondi

  2. 82sophie
    Mar 13, 2013 @ 13:59:03

    CORRI e fottitene.

    Rispondi

  3. Cicciona
    Mar 13, 2013 @ 14:16:11

    Corri Calipso, corriii!!!!

    Rispondi

  4. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mar 13, 2013 @ 17:25:12

    nrava vai avanti cosi…
    Senti, non ti ho aggiunto o meglio non lo so se ti avevo aggiunta o meno su fb…
    perchè, purtroppo,. mi hanno disattivato l’account….
    bò… poi vedrò se riattivarlo o crearne uno nuovo…
    Baci

    Rispondi

  5. infranotturna
    Mar 13, 2013 @ 18:01:02

    ogni tanto si riesce perfino ad entrarci, in questo blog…
    Corri? Ma dai. La danza del ventre, secondo me, è molto meglio…
    baci

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mar 14, 2013 @ 07:10:39

      Ma guarda non so questi problemi da che derivino…. ma quasi tutti riesco a entrarci quindi immagino siano blocchi momentanei.
      Sì, fidati odio correre, fare volentieri altro, ma vivo nel Burundi e non ho molte scelte, in compenso sono andata in palestra l’altr’anno: tanta noia, soldi spesi e non ho perso un etto. Quindi se questo serve…
      Cmq non ti credere, corro molto poco un minuto e cammino un altro minuto e cammino. SPero serva ma temo sia solo una cosa psicologica

      Rispondi

  6. stelioeffrena
    Mar 13, 2013 @ 18:38:47

    Quando ho ripreso a correre io, ad agosto scorso, alle due del pomeriggio, con il sole a picco e un’umidità prossima al 90%, con lo zaino in spalla. Beh, è una soddisfazione non essere schiattato. Continua, l’anno prossimo farai almeno dieci chilometri 😉

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mar 14, 2013 @ 07:11:49

      Ma tu sei matto! Correre ad agosto alle due sehhhh io manco pagata non sia quanto ci metto a costringermi la mattina a correre. Non credo che correrò fino all’anno prossimo guarda. Poi chuissà non si può mai dire 😉

      Rispondi

  7. stelioeffrena
    Mar 13, 2013 @ 18:40:43

    Comunque basta con queste mamme! Guardate come termina “Carrie lo sguardo di Satana” e gioitene!

    Rispondi

  8. Punto e virgola G.
    Mar 13, 2013 @ 23:07:45

    Tu non hai fame?

    Mitica per la foto!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: