Come una pecora del montone

Immagine

Sono appena tornata dal mercato con due maglie bellissime e questa giacchetta meravigliosa, ma mi stanno di merda, di merda! Mentre misuravo e un riflesso di bitorzolo con una bella giacca mi guardava desolata dallo specchio, il mio occhio ha iniziato a martellare e la bocca a sformarsi in un ghigno a metà tra urla di spavento e pianto disperato. Sono dovuta andare a trangugiare cinque patate lesse, per levarmi quel ghigno dal viso, cinque! Che sono un mucchio di calorie e ora non posso mangiare un caspiterina di niente per tutto il giorno. Proprio oggi, con quella torta mimosa che trionfa in frigo a ricordarmi che forse, sotto le mie carenze e le mia ciccia e le mie ansie e le mie mancanze e i miei fallimenti e la mancanza di amore, forse ma dico forse, anche qui c’è una donna.

Ho speso gli ltimi spiccioli per comprare qualcosa di carino per l’incontro con Odisseo, ma è inutile.

Sto andando in crisi e non posso andare così da lui, in queste condizioni.
Lo perderò, non posso perderlo sono innamorata di lui come una pecora del montone, non posso farci niente, è lui il mio montone, non ci sono altri montoni disponibili qui, a ogni pecora il suo e il mio ormai è designato irreversibilmente…

Annunci

Digressione

24 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mar 08, 2013 @ 12:03:33

    Ma dai che non lo perderai…
    forza e coraggio ed assaggia anche un pezzetto di torta!

    Rispondi

  2. Michele
    Mar 08, 2013 @ 12:39:40

    non è certo l’abito che cambia un incontro, saranno il tuo sguardo sorriso gesti e parole che dovranno conquistarlo…

    Rispondi

  3. alexiel80
    Mar 08, 2013 @ 13:10:36

    Ohhhhh, cos’è questa agitazione?? Ehi!? Allora, nessuno dice che perdere kg (od ottenere qualsiasi altra cosa) sia facile, richiede impegno e costanza ed è su queste che devi lavorarare E se ti viene l’impulso di mangiare per placare altre ansie fermati e chiediti se ti serve quel cibo. La risposta la sai, è no. Se non basta prendi ed esci, cammina, distraiti. Parlo a ragion veduta dopo anni di attacchi di fame nervosa e un notevole aumento di peso dopo essere stata ai limiti del sottopeso 😉 Unico altro appunto che mi preoccupa di più: quel “non ci sono altri montoni disponibili qui” rischia di suonare troppo come un “non c’è nient’altro che lui su cui concentrarmi” e spero tanto non sia così.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mar 08, 2013 @ 13:24:44

      No, non è che non c’è nient’altro, ma è troppo importante per me, troppo, quel montone.
      Sei stata ai limiti del sottopeso? Io neanche so che vul dire, già “normopeso” mi sembra una parola così bella e irragiungibile…

      Rispondi

      • alexiel80
        Mar 08, 2013 @ 13:28:46

        son stata ai limiti mangiando come un’idrovora con un mezzo esaurimento in corso 😉 passato circa il periodo no ho continuato a mangiare allo stesso modo ingrassando, ho preso tipo 18kg e quasi 3 taglie. Poi mi son data una svegliata e poco alla volta li ho persi e sto sul peso giusto oscillando come ora di 2 kg. Si può fare, basta impegnarsi

  4. 82sophie
    Mar 08, 2013 @ 13:43:11

    Non cercare di strafare con dei vestiti in cui non ti vedi… scegli qualcosa che ti fa sentire a tuo agio, che non devi tirare, aggiustare, sistemare ad ogni movimento…
    Certo l’involucro deve essere carino, ma è l’interno che conta 😉

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Mar 08, 2013 @ 13:44:39

      Tendo a mettere in risalto l’interno quando l’involucro mi soddisfa altrimenti mi si perde anche l’interno…
      Cmq è vero: non c’è niente di peggio che vestirsi e non sentirsi a proprio agio..

      Rispondi

  5. Mohawk
    Mar 08, 2013 @ 18:23:40

    Ecco, quello che volevo dire io l’ha già detto più o meno Michele.
    Comunque lo dico lo stesso.
    Qualsiasi cosa accada tra te e Odisseo, nel bene o nel male, non dipenderà MAI da un kg o due in più o in meno e MAI dalla giacchetta più o meno bella che indosserai. Se è vero che trascorrerete insieme 5 (dico CINQUE!) giorni, saranno altre le cose che faranno cadere ai tuoi piedi il bel montone.
    Questo però non vuol dire fregarsene, ingrassare smodatamente e vestirsi male.
    Continua così, vai a correre che ti fa stare meglio e stai tranquillissima, io gli uomini li conosco.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: