Cosce sfatte e rivoluzioni

Terzo giorno di corsa, capite?! Terzo!
Eh sì lo so che sono pallosa e che sono giorni che non parlo d’altro, ma ho corso, capite? Corso!
Ok non correrò per un’ora di seguito, ok muoio di freddo, ok il lungomare è vuoto e il mare romba, ok le mie mie povere cosce stanno urlando dal dolore, ok non mi sveglio più alle 5.00 della mattina ma alle 6.30 perchè vado a letto distrutta, ok magari non perderò troppi chili a correre solo per 8 minuti totali, intervallandoli alle camminate, ma comunque mi muovo, esco, mi sfondo, ci provo.
Combatto non solo contro la mia proverbiale pigrizia, ma contro il mal tempo, i cani, il timore di essere stuprata, l’esigenza di starmene sotto le coperte a leggere il mio caro Bukowski, alle sei di una tremenda mattina di inverno (perchè sì, è ancora inverno), e contro lo sconforto di non riuscire a correre, di non riuscire a dimagrire.

Vi dico una cosa, una cosa che forse ho sempre saputo, ma che ho realizzato davvero solo in questi giorni: non importa quando si corra di per sè, o se si cammina soltanto. In realtà conta solo sconfiggere i propri blocchi. Io mi sto mettendo in gioco, mi sto impegnando davvero. Corro poco forse, ma esco con ogni tempo e situazione, sono caparbia in questo. Ed è davvero strano avere il lungomare  tutto per sè, con solo lo scirocco tutt’intorno a te, non si vedeva una mazza stamattina, solo nebbia che sembrava l’inizio di un thriller poliziesco ambientato nella vecchia Londra, quando uccidono la ragazza fessa che se ne sta in giro da sola in una situazione del genere. Non scherzo, ho avuto davvero il timore perenne che un tipo incappucciato potesse spuntare dalla nebbia a stuprarmi o sgozzarmi, e ogni tremendo rombo delle onde era un colpo al cuore anche perchè sono altre tre metri più di me, quelle cavolo di onde!

Capite ora perchè per me essere riuscita a correre tre giorni è tanto anche se in realtà non lo è? E’ una lotta con me stessa e la sto portando avanti.
Per questo se volete farlo non vi preoccupate se correte solo due minuti o se la bilancia non vi restiruisce gli sforzi impiegati, fatelo lo stesso.
Fatelo perchè conquistare l’alba è bello, fatelo perchè lo sforzo purifica, fatelo eprchè è una forma di azione.

Il programma che sto seguendo io è meraviglioso e funziona e ringrazio Vuc’s (che trovate qui: http://vicozzarecords.wordpress.com/) per avermelo consigliato: se leggi Vuc’s, grazie mille!
Lo trovate qui: http://www.albanesi.it/Corsa/cominciare.htm
Io sto chiaramente alla prima fase ovvero cammino 2 minuti e corro 1 minuto per almeno 8 volte e credetemi è meno semplice di quel che sembra. Volevo aumentare e passare alla seconda fase la settimana prossima ma mi sa che non sono ancora pronta e che persisterò con la prima fascia.
Non mi sono ancora pesata, non so se serve, ma serve o no, non credo smetterò.
Mi fa sentire troppo bene e dio solo sa se ho bisogno di sentirmi bene.

Annunci

23 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. 82sophie
    Mar 07, 2013 @ 10:56:45

    Sei bravissima, perchè il difficile è tutto nel cominciare, e tu stai andando avanti!

    Rispondi

  2. alegbr
    Mar 07, 2013 @ 11:07:37

    gajarda, si dice dalle mie parti 😀

    Rispondi

  3. alexiel80
    Mar 07, 2013 @ 11:10:26

    I risultati si vedono nel tempo non da oggi a domani, ti fa star bene e questo conta. Continua 😉

    Rispondi

  4. Michele
    Mar 07, 2013 @ 12:45:29

    stare bene, soprattutto con se stessi alla fine è la cosa che conta, qualsiasi cosa si faccia per arrivarci è da perseguire assolutamente 🙂

    Rispondi

  5. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mar 07, 2013 @ 14:24:00

    Brav, brava, brava..
    Pero’non mollare, i risultati li vedrai con costanza!
    Baci!

    Rispondi

  6. grimilde79
    Mar 08, 2013 @ 05:07:49

    Questo programma l’avevo visto anche io, ma ho optato per la palestra (comoda che sono eh? :D).

    E’ vero: l’inizio è il vero scoglio. Sei da ammirare. E devi ripetertelo sempre 😉

    Rispondi

  7. Mohawk
    Mar 08, 2013 @ 18:16:35

    Ok, domattina vado a correre anch’io, mi hai convinto!
    E non stare a guardare se perdi peso o no, correre fa bene comunque, soprattutto alla testa.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: