Deliri coffee-studio-camerali

Deliri coffee-studio-camerali

Non c’è altro che faccia tutto il giorno, che sia santo, dannato, bello o piovoso.
Prego notare bene la penna con inchiostro finito indice di furiosi grafismi, i post-it sparsi ovunque per scrivere checchessia di studio o di delirio calipsonesco, la candela al miele semiconsumata, l’invasione di tazze e confezioni di caffè che fanno tanto Gilmor girls.

Annunci

Immagine

18 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. 82sophie
    Feb 12, 2013 @ 11:24:34

    Ormai avrai la caffeina al posto del sangue 😉

    Rispondi

  2. chroniclovedisease
    Feb 12, 2013 @ 12:04:58

    Quando ti alzi la mattina, ti mette più in moto una mela, che una tazza di caffè. So che finiti gli esami potresti pentirtene, ma devi mangiare meno grassi e più zuccheri. Il nostro povero cervellino macina solo glucosio. Quindi fai più snack nell’arco della giornata ed evita di appesantirti nei pasti principali. Il caffè aiuta nel brevissimo periodo. Se sei nei guai con lo studio, prova la redbull. Io ne bevo una prima di ogni esame, orale o scritto che sia, la mente va velocissima, la concentrazione è profondissima!

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Feb 12, 2013 @ 12:40:35

      Le mele funzionano,ne mangio parecchie, saziano e sono leggere e credimi sto evitanto chiacchiere e quant’altro di dolce. La redbull proprio non mi paice ma se conosci un energy drink meno puzzolente consiglia pure, te ne sarò grata. Non sono nei guai con lo studio, non ora che è stato spostato esame ma devo studiare tanto cmq 😉 tu cosa studi?

      Rispondi

  3. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Feb 12, 2013 @ 14:50:41

    Quanto caffè 😀
    mon amour 😀

    Rispondi

  4. Punto e virgola G.
    Feb 13, 2013 @ 00:06:15

    Thé>caffé

    Rispondi

  5. Cicciona
    Feb 13, 2013 @ 01:34:29

    Io vedo anche che stai studiando e questo era uno dei tuoi obiettivi. Più candele al miele e meno caffè! 😉

    Rispondi

  6. quarchedundepegi
    Feb 24, 2013 @ 13:20:25

    Ti trovo per caso e trovo molto interessante il disordine nel quale ti trovi… o è fatto apposta?
    Penso comunque che tu sia un po’ nervosa. Non conosco gli antefatti per cui forse hai tutti i diritti di esserlo.
    Ciao.
    Quarc

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Feb 24, 2013 @ 13:25:48

      No il disordine non è fatto apposta, vivo nel disordine perenne e io stessa sono caos :p nessuno lo aveva mai considerato interessante il mio disordine (caotino, nevagtivo, ineffabile, scomposto, incinsiderabile, inopportuno sì), quindi ti ringrazio
      Sì sono molto nervosa, non so se dipende dal caffè americano che ingurgito o dagli antefatti o dai fatti. Lo scopriremo.
      😉
      Ciao

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: