Che la foto parli da sola. Non ci sono più parole.

Lascerò che la foto parli da sola in tutta la sua drammaticità

Annunci

Immagine

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sarablogga
    Gen 21, 2013 @ 17:34:14

    Cara Calipso, qualche giorno fa è successa la stessa cosa a me. Probabilmente abbiamo provato emozioni simili e so come ci si sente dopo. So anche che è inutile adesso dirti “non ci pensare”, ” succede di cadere ogni tanto”…. oggi va così, hai mangiato, non hai saputo gestire le tue emozioni, non hai saputo zittire la tua testa. Non sei sola comunque, a me succede e migliaia di altre ragazze. E’ difficile combattere contro questo tarlo, ma non colpevolizzarti, non darti addosso perchè così ti fai ancora più male.
    Stasera prova a rilassarti, dedicala a fare qualcosa che ti piace… leggi un libro, senti il tuo cd preferito, fatto una doccia con quel bagnoschiuma che ti piace tanto… coccolati un po’ e allenta la tensione.
    Coraggio, non sei sola.

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Gen 21, 2013 @ 18:14:30

      Sì, credo che seguirò il tuo consiglio, tanto non riesco a fare niente di buono e sto solo peggio davanti al pc.
      La gente che non ha passato una cosa del geenre non può capire, che non puoi resistere, che se vuoi abbuffarti lo fai per farti male. come una forma di autolesionismo. come una droga. Grazie per le tue parole. Forza a vicenda.

      Rispondi

  2. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Gen 23, 2013 @ 08:53:37

    Ogni tanto, a noi donne, capitano questi momenti… e, ci fiondiamo sul cibo 😦
    dobbiamo solo trovare la forza… di svagarci e fiondarci in altre attività…
    magari fisiche che ci fanno scaricare quell’energia negativa…
    un abbraccio 🙂

    Rispondi

    • Calipso la Liberidea
      Gen 23, 2013 @ 09:00:31

      Ma sai… credo che a volte lasciarsi andare sia salutare, quando hai ricevuto una delusione, abruttirsi e sfogarsi fa bene.. Il problema è quando usi il cibo come compensativo e come forma autolesionista costante. Lì diventa problematico. Grazie per appoggio e comprensione

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 107 follower

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Biobioncino's Blog

Andare avanti nella propria quieta disperazione

Musa Di Vetro

Quel luogo è sempre da un'altra parte

Bisogna prendere le distanze...

4 dentisti su 5 raccomandano questo sito WordPress.com

Francesco Nigri

Passionate Life and Love

i discutibili

perpetual beta

VAstreetFrames

Street photography and portraits

Gianvito Scaringi

Idee, opinioni, reblog e pensieri spontanei

silvianerixausa.wordpress.com/

Silvia Neri Contemporary Art's Blog

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

LES HAUTS DE HURLE VALENCE

IL N'Y A PAS PLUS SOURD QUE CELUI QUI NE VEUT PAS ENTENDRE

Kolima - Laboratorio di tatuaggio siberiano

Un corpo tatuato è un libro misterioso che pochi sanno leggere

Menomalechenonsonounamucca

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

ial.

Just another WordPress.com site

The Well-Travelled Postcard

A travel blog for anyone with a passion for travelling, living, studying or working abroad.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: